Home Servizi U.R.P. Elenco siti tematici CUP INTRAMOENIA (ALPI) Liste di attesa Cerca protocollo@pec.aslroma3.it
Azienda
Direzione
Dipartimenti e Aree
Comitati e Commissioni
Distretti Sanitari
Carta dei Servizi
Dati e Statistiche
Accesso agli atti, accesso civico e accesso civico generalizzato
Adempimenti Legge 136/10
Codice Univoco Ufficio
Comunicati
Comunicazione ai fornitori
Eventi
  Fund Raising  
Foto/Video Gallery
Info Fatturazione Elettronica
Informativa ai creditori DL 35/2013
Modalità di Pagamento
Patrocinio
Privacy
U.R.P.
Utilizzo Sale Riunioni
Legali patrocinio Azienda
Patrocinio legale dipendenti
Formazione
Convegni
Frequenze Volontarie
Inserimenti Lavorativi
Tirocini
Albo Professionale Aziendale
Ordine elettronico - Censimento Codici Destinatari
Punti di consegna ASL Roma 3
Progetto Ordine Elettronico - Attuazione disposizioni MEF 7/12/2018
 
 
Rassegna Stampa
 
Logo Linea Amica
 
LAZIO escape
 
Biblioteca Alessandro Liberati
 
Nasce una mamma

Sicurezza sul lavoro
Ospedali

P.O. C:P.O. "GENNARO DI ROSA"

viale Vega, 3 - Ostia
00122 - ROMA
RIFERIMENTI
Telefono: 0656483582/3564
Fax: 0656482404
EMail: centrospinale.cpo@aslroma3.it - segrdir.grassi@aslroma3.it
PEC: segreteriadm.cpo@pec.aslroma3.it
DIRETTORE

Dott. Stefano Enrico Gallitto


ATTIVITA'

 

 

Il Centro Paraplegici di Ostia nasce nel maggio 1957 come primo Centro italiano dedicato alla cura delle persone con lesione midollare per iniziativa dell' INAIL che integrò funzionalmente il centro di Ostia con il Centro Traumatologico Ortopedico della Garbatella di Roma.

Il dinamismo prima del dott. Antonio Maglio, Primario e Direttore Sanitario del Centro Paraplegici di Ostia dell'INAIL, del prof.    Angelo Massarelli Direttore Sanitario e poi del dott. Vincenzo Castellano, Primario del Centro per 14 anni, ha fatto sì che il CPO diventasse un punto di riferimento nazionale per la riabilitazione della persona con lesione midollare con un importante settore di sport-terapia che ha favorito l'organizzazione a Roma nel 1960 dei primi Giochi Internazionali Paraolimpici.

Come già l'INAIL capì negli anni '50, e le recenti normative nazionali e regionali hanno poi confermato, c'é necessità di strutture dedicate al trattamento delle persone con lesione midollare nella fase post-acuta e specialmente in quella stabilizzata.

Il CPO, pur non essendo nel perimetro urbano, ha un'ubicazione ideale perchè è a 35 minuti di metropolitana dal centro di Roma e dista 5 Km dall'aeroporto di Fiumicino: inoltre è vicino al mare ed al polmone verde di Castelfusano. Ostia inoltre mette a disposizione dei pazienti e dei parenti spazi, anche abitativi, e facilitazioni sugli spostamenti, che grandi città non possono dare.

Nel tempo, grazie ad un pool di professionisti specializzati, il Centro Paraplegici è diventato un punto di riferimento non solo per la cura e la riabilitazione della persona con lesione midollare, ma anche per il suo reinserimento sociale e lavorativo, attivando i servizi socio-sanitari di residenza del paziente e provvedendo anche a rendere accessibile ed accogliente la sua casa. Mission del CPO è il rispetto della persona in ogni suo aspetto ed il sostegno per il raggiungimento di una migliore qualità della vita e di una reale integrazione.

Chi conosce i pazienti mielolesi sa bene che spesso la fase del reinserimento non è facile ed in futuro non migliorerà, visto l'incremento delle persone provenienti da Paesi poveri, spesso non in regola con le norme di soggiorno, più esposte ai rischi di incidenti sul lavoro.

Inoltre molti pazienti sono giovani che vengono colpiti dal trauma nel pieno del loro ciclo vitale e spesso non hanno concluso gli studi: diventa perciò fondamentale che la scuola e le nuove tecnologie informatiche entrino negli ospedali dando la possibilità a tali pazienti di concludere il loro iter di formazione.

Il rapporto che si crea fra i pazienti e il CPO continua anche dopo le dimissioni: questa disabilità richiede controlli periodici e trattamenti ciclici, con tecnologie sempre più sofisticate.

Ostia, con il CPO, si candida come punto di riferimento per il monitoraggio dei pazienti del centro sud  ed anche come nodo della rete nazionale per il turismo estivo dei diversamente abili.

Il CPO, fin dalla nascita, grazie ai suoi operatori, ha avuto una sensibilità ed una vocazione socio-sanitaria che dopo 50 anni gli permette di avere ancora un futuro denso di aspettattive.

E, infatti, proprio per le sue caratteristiche, nel 2003 al CPO è stata riconosciuta la definizione di Unità Spinale Post-acuzie e, con il Decreto n. 80/2010, è stato stabilito che "la Struttura mantenga la specificità riabilitativa, connotandosi come Centro per il trattamento delle lesioni midollari.

Mission

Riabilitazione delle persone con lesione midollare

ATTIVITA'

Accesso al Centro Spinale

Il reparto si trova al terzo piano dell'Ospedale, si accede dall'ingresso principale utilizzando le scale o l'ascensore.

Prestazioni

Il reparto dispone di 14 posti letto di riabilitazione di alta specialità per persone con lesione al midollo spinale stabilizzata, dedicato alla gestione dei pazienti sia con lesioni midollari recenti e sia delle principali complicanze che si possono creare nelle fasi successive all'evento acuto. Sono previsti ricoveri successivi da domicilio, con la stessa complessità di intervento multidisciplinare, per assicurare la corretta gestione delle complicanze del medulloleso: terapia conservativa e chirurgica delle lesioni da pressione, studio e trattamento delle paraosteopatie, diagnostica e terapia neuro-urologica, chirurgia ortopedica e traumatologica, riabilitazione respiratoria, trattamento del dolore, trattamento della spasticità, problematiche vascolari, intestinali e internistiche, valutazioni posturali, programmi specifici di recupero o miglioramento delle autonomie funzionali, delle attività della vita quotidiana, della mobilità e dei trasferimenti in autonomia (cod.28).

Nella degenza ordinaria si svolge quindi tutta l’attività di presa in carico globale della persona con lesione midollare: diagnostica, riabilitativa, di chirurgia plastica, di terapia occupazionale, servizio sociale e psicologia.

Attività in ambito Riabilitativo

Sport terapia: Avviamento alle attività sportive (tennis tavolo, scherma, tiro con l’arco, calcio balilla) sotto controllo del CIP e FISPES.

Terapia occupazionale: Si effettuano trattamenti terapeutici per il raggiungimento della massima autonomia attraverso l’addestramento nelle attività della vita quotidiana e nella individuazione e scelta degli ausili, postura in carrozzina e training nella “casa agevole”.

Il servizio è dedicato a tutti i pazienti ricoverati in degenza ordinaria e Day Hospital e, a tutti i pazienti che durante la visita specialistica ambulatoriale per le mielolesioni ne faranno richiesta.

La Casa Agevole

L'allestimento di una casa agevole modulare, all'interno del Centro Paraplegici di Ostia, ha come obiettivo la sperimentazione di ausili per facilitare al paziente l'uso degli adattamenti all'ambiente di vita, al fine di un suo migliore reinserimento.

Un luogo dove vengono stimolate l'autonomia, le potenzialità e le attività della vita quotidiana (AVQ) dei pazienti con lesione midollare, e dove vengono individuate le soluzioni più adatte per ogni utente.

La casa è suddivisa in vari ambienti, dando la possibilità di svolgere la simulazione reale del vivere quotidiano.

In ciascuno di essi si trova una vasta gamma di ausili, disponibili per essere direttamente usati sotto la guida dei terapisti occupazionali, nell'ambito del Team riabilitativo, coordinato dal fisiatra.

E' composta da:

  • Ambiente bagno, con ausili e adattamenti per l'indipendenza nell'igiene personale
  • Ambiente camera da letto, provvisto di letto con funzione regolabile elettronicamente ed ausili connessi all'abbigliamento ed al controllo dell'ambiente domestico
  • Ambiente cucina, con ausili e adattamenti per i lavori domestici
  • Ausili e applicazioni informatiche per l'accesso al computer, la comunicazione e la domotica
  • Ausili per il superamento di barriere architettoniche.

La programmazione del training per lo svolgimento della simulazione giornaliera viene articolato in 2 fasi:

1° fase: periodo precedente le dimissioni con un tempo di almeno 15 giorni, dedicato a verificare la potenzialità funzionale e l'addestramento all'utilizzo degli ausili.

2° fase: dedicata alla vera e propria simulazione di tutte le attività di vita quotidiana, insieme alla partecipazione dei familiari o conviventi. E' questa la fase in cui avviene la "ricostruzione" di attività tipo. Si svolge nel week-end, a partire dal sabato mattina fino alla domenica sera.

I candidati saranno i pazienti mielolesi acuti in regime di ricovero o coloro per i quali si ritiene opportuno tale sperimentazione.


Alla UOC Riabilitazione e Centro Spinale afferiscono il Day Hospital Centro Spinale e il Day Hospital di Riabilitazione (di prossima apertura), la UOS Riabilitazione e Cura dell’Osteoporosi l’ambulatorio di reparto per la mielolesione, l’ambulatorio fisiatrico, ambulatorio di endocrinologia ( osteoporosi), la Scuola di Educazione Posturale (S.E.P.) e la Bone School

Accesso al ricovero

Si accede al ricovero al Centro Spinale tramite l'apposito modulo di richiesta che va compilato integralmente:

1.       dal Medico del Reparto se si proviene da reparto per acuti
2.       dal Medico Curante se si proviene da domicilio (per complicanze o controlli)
3.       dal Medico Specialista tramite accesso agli ambulatori.

La domanda dovrà essere inviata:

1.  tramite fax ai numeri: 06 56483534 oppure 06 56483514;
2.  consegnata a mano al protocollo della Segreteria Direzione Sanitaria (tel. 06 56483503 / 3549)  
3.  tramite e-mail a:    segreteriadm.cpo@aslroma3.it   -     centrospinale.cpo@aslroma3.it

Informazioni

Cosa portare

Oltre agli effetti personali ed alla tessera sanitaria, è importante portare copie di cartelle cliniche o lettere di dimissione relative a ricoveri precedenti, esami, accertamenti diagnostici eseguiti, radiografie, nonché i farmaci che si assumono abitualmente. E' inoltre necessario riferire al personale sanitario l'eventuale presenza di allergie, intolleranze o prescrizioni dietetiche particolari.

Colloquio con i medici

In relazione alle norme Covid è attualmente vietato l'accesso dei parenti in Reparto.

Il Medico di reparto fornisce informazioni relative alle condizioni cliniche e ad eventuali accertamenti diagnostici al paziente. Le persone da lui autorizzate possono ricevere informazioni per via telefonica o previo appuntamento prestabilito in aree predisposte.

Le dimissioni

L'Unità Operativa consegna al paziente, al momento della dimissione, una lettera informativa per il Medico di Medicina Generale nel quale sono contenuti: la diagnosi, il referto degli esami eseguiti durante il ricovero, il progetto riabilitativo svolto e gli obiettivi raggiunti, le eventuali indicazioni terapeutiche e i controlli da effettuare. Inoltre viene consegnata scheda di dimissione dei servizi di FKT e Terapia Occupazionale.

In presenza di situazioni specifiche che lo richiedano, l'Unità Operativa attiva mezzi, strumenti e procedure sussidiarie per garantire, dopo il ricovero, la continuità assistenziale al paziente:

1.       prosecuzione progetto riabilitativo in Day Hospital
2.       dimissioni integrate servizio sociale comunale - CAD.

Si ricorda l'importanza di richiedere l'eventuale documentazione personale presentata durante la degenza.

Le visite di controllo

Al paziente dimesso viene consigliato follow up a tre mesi presso l'ambulatorio Spinale della struttura.

Nei casi in cui si rendessero necessarie altre visite o controlli specialistici   dopo la dimissione, il personale comunicherà al paziente come procedere.

La distribuzione diretta dei farmaci

I farmaci di fascia A inseriti nel Prontuario Terapeutico Ospedaliero prescritti dal medico al momento della dimissione, sono distribuiti presso la farmacia dell'Ospedale G.B. Grassi al momento della dimissione per coprire il fabbisogno immediato. Il servizio Farmaceutico è ubicato al piano terra nel corridoio principale dell'ospedale G.B. Grassi, e riceve i degenti dal lunedì al venerdì 10.30 - 14.30, sabato 11.00 - 14.00.

Il trasporto in ambulanza

L'organizzazione e gli oneri relativi al trasporto di un paziente presso altre strutture sanitarie, per accertamenti o trasferimento disposti dal reparto/servizio, sono a carico della struttura ospedaliera.

L'eventuale trasporto a domicilio o ad altra sede richiesta dal paziente è a carico dell'assistito.

Il certificato di ricovero e fotocopia cartella clinica

Il certificato di ricovero ed eventualmente la copia della cartella clinica possono essere richiesti presso la segreteria della Direzione Sanitaria dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 12.00. Il pagamento può essere effettuato presso la Cassa di tutti gli sportelli "CASSA VELOCE" dei Re-CUP della A.S.L. Roma 3, o tramite bonifico bancario. Per tutte le informazioni contattare i numeri   06 56483503 / 3549.

Ricevimento medici e visita degenti

ricevimento medici

Solo su appuntamento telefonico

06 56483582

visita ai degenti

Attualmente non concessa (Covid)

visita ai degenti: sabato, domenica e festività

Attualmente non concessa (Covid)

Documenti correlati

Direzione Medica di Presidio Ospedaliero Unico
Direzione Amministrativa di Presidio Ospedaliero Unico
Ambulatorio Angiologia Doppler
Ambulatorio di Cardiologia
Ambulatorio di Chirurgia Plastica
Ambulatorio di Endocrinologia
Ambulatorio di Nefrologia
Ambulatorio di Psicologia
Ambulatorio Fisiatrico
Ambulatorio per le persone con lesioni midollari
Centro Psico-Sociale
CUP Centro Unico di Prenotazione
Day Hospital Centro Spinale
Day Hospital Riabilitativo (prossima apertura)
Gruppi di Riabilitazione Ambulatoriali
Servizio di Radiologia
Servizio di Terapia Occupazionale
Servizio Sociale Ospedaliero
UOC Nefrologia e Dialisi
UOC Riabilitazione e Centro Spinale

Servizi ai cittadini
Servizi alle imprese
Ospedali
Modulistica
Vaccinazioni
Amministrazione trasparente
Amministrazione trasparente
Concorsi e avvisi
Fasce 2019
Dedicato a ...
Bambini e Giovani
Donne
Terza età
Disabili
Disagio Psichico
Stranieri
Alzheimer
Partecipazione
Donare Sangue di Cordone Ombelicale
Donare Sangue
Donare Organi
Volontariato
La Voce dei Cittadini
Audit Civico
Area Riservata
Intranet
Statistiche
Medici e Pediatri
   
Zanzara CHIKUNGUNYA
Screening Femminili
Campagna Antinfluenzale Stagionale
Portale della Trasparenza - Trasporto Pazienti Diversamente Abili
Robin Food per la sicurezza alimentare
Guida per l'uso sicuro dei farmaci
 
 
partecipa.gov.it
 
Consultorio Ostia
 
Ser.T Area Litorale
Azienda USL Roma 3
Sede Legale: Via Casal Bernocchi, 73 - 00125 Roma - C.F. - P.IVA 04733491007
I contenuti del sito sono a cura dell'URP.